Magazine by

Torre Allianz Milano

Una città in verticale
4/10/2019
Written by
Share:

Un’altra sfida, raccolta e vinta da DEGW. Una vera e propria città in verticale, da organizzare e razionalizzare secondo i più moderni ed efficaci modelli di workplace. È la Torre Allianz, progettata da Arata Isozaki e Andrea Maffei: l’edificio più alto d’Italia (207,2 metri a cui si aggiungono 40 metri di antenna), disposto su 50 piani per 47.000 mq di superficie totale, per 3.000 postazioni di lavoro.

Per DEGW il lavoro è stato inedito e stimolante: pianificare una città in verticale significa analizzare attentamente le esigenze, definire le relazioni organizzative e studiarne i flussi per progettare spazi ufficio funzionali e intelligenti. La corretta collocazione e calibrazione del mix di aree ufficio, supporti e facility è fondamentale in una città verticale.

Punto d’avvio del progetto è stato, infatti, l’attenta analisi delle peculiarità dell’oggetto torre: un organismo vitale, un simbolo di dinamismo, uno strumento per provocare l’immaginazione e affrontare il futuro.

DEGW ne ha potenziate le caratteristiche positive come la visibilità,la riconoscibilità e la rappresentatività. E ha considerato come fattore primario il suo principale elemento critico: la densità, i flussi di persone,che si muovono in fasce orarie convergenti (un esempio su tutti, la pausa pranzo).

La progettazione interna compiuta da DEGW si è quindi integrata perfettamente alle innovative logiche di collegamento verticali high-rise e low-rise e alla tecnologia che integra e ottimizza il controllo accessi con la gestione dei flussi, per dare precise indicazioni a ospiti e dipendenti su dove muoversi e con quale ascensore, in base alla necessità della persona. La mobilità e l’ottimizzazione rappresentano l’elemento sottotraccia di tutta la progettazione interna.

Stacking plan e piani speciali

L’efficienza della circolazione interna è resa possibile dalla flessibilità e dalla varietà degli ambienti, efficaci, ed espressivi.Grande attenzione in questo senso è stata data ai piani speciali. Nella parte inferiore del building, in simbiosi con la città e velocemente raggiungibile dagli ospiti, sono dislocate aree training,l’avveniristico auditorium per 260 persone con 9 configurazioni possibili grazie alla proiezione immersiva a 360˚, e la mensa studiata per accogliere 430 persone: un ampio spazio luminoso con grandi vetrate posto a metà tra l’ingresso verso il parco e l’accesso della metropolitana; la cucina a vista si affaccia sul free flow circolare e l’area consumazione è suddivisa in zone flessibili per allestimenti diversi per eventi e incontri.

In posizione baricentrica della torre sono stati installati i piani di supporto. Al 23˚,piano di interscambio, si trovano la zona caffetteria e l’area dei servizi per i dipendenti,come l’infermeria, la banca, il circolo aziendale. Il 22˚ è il piano Agile con sale riunioni riconfigurabili a seconda delle necessità e una grande area break. La posizione centrale delle aree di supporto, d’incontro e di riunione contribuisce a rendere funzionali i flussi creando un fulcro di connessione dove la contaminazione,l’incontro e lo scambio d’informazioni diventano il vero valore.

Nella parte superiore della torre, gli ultimi due livelli sono dedicati al top management. Appena sopra di essi, al 47° piano, lo spazio eventi Allianz: la location più alta d’Italia con 1.000 mq dotati di tutte le tecnologie d’avanguardia necessarie per qualsiasi tipologia d’evento,a 200 mt d’altezza.

I piani speciali sono coerenti con le scelte stilistiche dei piani operativi. Il fil rouge è rappresentato dall’utilizzo di legno, il pavimento in grés grigio, il contro soffitto in cartongesso intervallato da baffle acustici circolari alternati a lampade. Le aree break dei piani riprendono colori e finiture degli elementi di arredo, privilegiando le cromie del grigio e del tortora.

Workplace

Ogni piano ufficio, disposto su circa 1.000 metri quadrati, è pensato per accogliere il lavoro di circa 80 persone. Ognuno rappresenta uno scenario confortevole, ergonomico, accogliente, con un ampio menu di work setting studiati per favorire l’interazione e l’efficienza del lavoro tra le persone: aree open space per il lavoro in squadra, in prossimità delle facciate, alternate a spazi chiusi, sale riunioni, aree social all’interno delle aree break presenti su tutti i piani.

Su tutti i piani, le zone di supporto rappresentano il 25% della superficie. Il design è studiato all’insegna della sobrietà, del comfort, della trasparenza, della flessibilità e dell’ergonomia.

I materiali scelti sono di alto livello qualitativo, sono ricorrenti tra le zone uffici in open space e gli ambienti chiusi, e hanno tonalità che scaldano l’ambiente. La trasparenza è garantita dalle pareti che delimitano gli spazi chiusi. Giochi di sfumature sono applicati sui vetri tramite pellicole.

Gli accenti cromatici sono dati dal legno, dai complementi di arredo e dalla scelta di finiture di alcune pavimentazioni tessili per le aree di supporto al piano dove, negli hub centrali, il colore a pavimento cambia seguendo l’andamento architettonico della facciata della torre.

Tutti gli arredi operativi tra cui armadiature e tavoli sono stati customizzati in linea con le scelte architettoniche. Cromie ed effetti sono richiamati nei complementi, nelle cornici che incassano i sistemi audio e video nelle sale riunioni, nelle strutture degli armadi in open space enei profili degli arredi.

Anche le boiserie e le pareti mobili in doppio vetro con porte cieche che richiamano il legno contribuiscono alla coerenza e all’armonia dello spazio. Un’attenzione particolare è stata data all’ergonomia dei tavoli operativi: ogni singola postazione ha la regolazione elettrificata dell’altezza del proprio tavolo di lavoro.

La tecnologia è presente con l’obiettivo di migliorare la qualità degli ambienti e delle interazioni: grande importanza è stata data al comfort acustico e all’illuminazione dello spazio – i piani sono completamente illuminati da luce naturale, con viste panoramiche sulla città – con l’impiego di ottiche LED per tutte le aree ufficio.

 

October 4, 2019
Progetti
Written by
Share:
Unione, aggregazione e contaminazione ci fanno crescere ogni giorno in questo magico laboratorio di idee.