Magazine by

Sistema città

Un insieme di elementi eterogenei e connessi
Written by
Share:

GREATER MILAN - LA VISION

Al MIPIM si sta promuovendo in modo sistemico il network immobiliare pubblico-privato che guida i cambiamenti di Milano. 

Un esperimento positivo che suggerisce la visione futura di un network in grado ampliarsi a più attori eccellenti appartenenti a settori trasversali che contribuiscono a rendere Milano una città attrattiva e, insieme con il Comune, capace di stimolare e coordinare. Un brand di città che comunica Milano e allo stesso tempo rappresenta un’interfaccia efficace ed efficiente per investitori internazionali. 

Al MIPIM 2018 la comunità italiana è organizzata e presente in massa. Il team Lombardini22 presidia il mercato internazionale grazie al suo savoir-faire italiano, fatto di stile, qualità e design, abbinata al suo servizio a 360 gradi: un solo consulente per l’architettura, l’interior design, l’M&E, il controllo dei costi, il brand, il marketing e la comunicazione, e la capacità di creare valore attraverso l’ampliamento della prospettiva progettuale.

Franco Guidi, intervistato dalla testata tedesca dedicata al mondo immobiliare Immobilien wirtschaft sul futuro di Milano, parla di Arexpo, il progetto del Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione che si sta realizzando nell’area che ha ospitato l’Esposizione Universale del 2015. Una grande sfida socio economica culturale, prima ancora che immobiliare, in grado di generare valore in modo innovativo.

Intanto il presidente Paolo Facchini rimane impressionato dagli stand di questa edizione del MIPIM: non ci sono allestimenti roboanti, ma spazi in cui le persone raccontano quello che vogliono fare. Un ritorno ai fatti, quindi, come elemento centrale, a corollario del quale si sviluppa la comunicazione, non il contrario. Non più plastici impossibili, ma la forza delle persone che raccontano progetti che si faranno veramente.

 
Alessandro Adamo è intervenuto a "Workspace 4.0 & Office Re-generation" di Quotidiano Immobiliare, con Jacopo della Fontana e Stefano Carone, sulle nuove logiche di mercato che il futuro sta imponendo con innovazioni tecnologiche che stanno impattando sulla progettazione e sulla fruibilità degli spazi urbani. La città sta diventando un luogo di lavoro e allo stesso gli uffici si stanno trasformando in strutture funzionali e flessibili in grado di adattarsi alle esigenze dei vari tenant che potranno utilizzare l’edificio nel corso del suo ciclo di vita. Gli immobili Smart si aprono alla città diventano utilities che migliorano la vita di quartiere, come nel caso di Fondazione Feltrinelli & Microsoft House. 

Alessandro Adamo intervistato da QI

 

CITY BRANDING

Una tendenza a creare city brand impattanti e coinvolgenti, che permettono ai singoli elementi di parlare in maniera diversa ma integrata. 

Esplorando gli stand delle più importanti capitali europee la sensazione è quella di un trend positivo orientato alla creazione di veri e propri brand cittadini di sistema che esprimono in maniera ingaggiante l’esperienza di un territorio e la qualità della sua offerta. Londra, Berlino, Mosca, Parigi: le città diventando contenitori brandizzati in cui i singoli elementi si esprimono liberamente aggiungendo punti di vista trasversali, diversi e integrati. 

Il messaggio della città è trasferito in modo chiaro e forte da brand statement che esprimono un mood contemporaneo e innovativo, legato al momento storico che attraversano e alla propria visione per il futuro. I brand statement vengono declinati con sistemi visuali d’impatto caratterizzati da cromie integrate, segni grafici coordinati e un immaginario visivo contemporaneo e futuribile.

Tra i più interessanti:

London is Open

United Grand Paris

Luxemburg - let’s make it happen

Magnetic bordeaux

March 15, 2018
Cosa sta Succedendo?
Written by
Share:
Meno creatori, più compositori: noi architetti e ingegneri possiamo integrare competenze, armonizzando la nostra melodia con nuove scienze e tecnologie.