Magazine by

MAPIC 2018

Concretezza e opportunità
Written by
Share:

Si è da poco conclusa la 24° edizione di Mapic, l'evento internazionale leader nel settore del retail immobiliare, che si svolge ogni anno in questo periodo a Cannes.

Come sottolineato da Francesco Pupillo, deputy director di Mapic Market, quest’anno l’Italia è stata il primo paese di rappresentanza dopo la Francia, nazione ospitante della manifestazione. Infatti, con oltre 1.100 partecipanti degli 8.600 totali, l'Italia è stata promotrice di numerosi eventi e conferenze in cui si è parlato di mercato, progresso, di prospettive e novità.

Il vero e proprio fil rouge della kermesse è stato il tema dell’esperienza; la rivoluzione digitale ha infatti avuto un impatto profondo sul settore del retail e pertanto l’esperienza dei visitatori nei centri commerciali dev’essere sempre più ricca ed intensa, con spazi di qualità e un’offerta ampia anche in ambito food e leisure, in modo da mantenere costante la frequentazione dei centri in un contesto di multicanalità.

Gli addetti al settore stanno dunque sviluppando e facendo uso di tecnologie che permettono loro di gestire i centri e soprattutto di comprendere come i visitatori li attraversano. In questo contesto, Renobo, società fondata da Lombardini22 in partnership con Master Retail, nasce con lo scopo di portare nuovi strumenti gestionali per il retail immobiliare, nonché un innovativo sistema di tracciamento dei clienti.

Nonostante le statistiche che parlano di una situazione globale purtroppo non molto incoraggiante, l’ambito italiano è apparso ai miei occhi di giovane architetto estremamente concreto e operativo; a differenza di quanto mi aspettassi, ossia un contesto focalizzato esclusivamente sull’intessere nuove relazioni, Mapic si è rivelato la sede dove discutere di opportunità concrete e aggiornarsi sulle tendenze e novità che caratterizzeranno gli sviluppi futuri. È stato dunque luogo di confronto e scambio di idee anche tra competitors in un globale clima di stima reciproca, ma anche sede di avvio di importanti operazioni che vedranno il nostro team impegnato nei prossimi mesi.

Mi sono trovata calata in un contesto in cui tutti gli interlocutori approcciati negli scorsi mesi - con alcune difficoltà logistiche nell’organizzare incontri - si sono resi disponibili ad aprire un dialogo, dimostrando grande sensibilità nei confronti di Lombardini22, con particolare attenzione e curiosità per i progetti e le realizzazioni in corso. Mi è apparso evidente quanto il mercato italiano ci conosca ed apprezzi il nostro approccio, l’innovazione e la qualità dei nostri servizi integrati.

Mapic 2018 è stato l’occasione per presentare in un ampio contesto il nostro impegno, le nostre attività ed i nostri risultati: 30.000 ore di lavoro, 16 professionisti specializzati interamente dedicati al settore Retail e supportati da 50 specialisti di altre discipline correlate, per un totale di 33 progetti conclusi in questo settore negli ultimi 12 mesi.

Questi dati hanno messo in evidenza sia la capacità di gestione sia la completezza dei servizi che Lombardini22 è in grado di offrire ai suoi clienti. Oltre agli aspetti tecnici, i nostri visitatori sono stati particolarmente colpiti dalla passione e dal coinvolgimento in prima persona di Adolfo e Paolo. Io stessa ho avuto modo di raccontare come il nostro team, prevalentemente costituito da giovani, sia organizzato e guidato per il perseguimento degli obiettivi, lasciando trasparire l’emozione e l’entusiasmo di chi ha l’opportunità di lavorare in un contesto creativo e stimolante intervenendo anche su edifici iconici di grande rilievo.

In sintesi, ritengo significativa la riflessione di Massimo Moretti, presidente del CNCC:


“Quello che abbiamo visto oggi è storia del fare, storia di potenzialisuccessi; il contesto nel quale ci stiamo muovendo non è facile. È dunque importante fare squadra mettendo in gioco le competenze acquisite.”

 

November 20, 2018
Cosa sta Succedendo?
Written by
Share:
Dobbiamo progettare in modo innovativo, per poterci voltare e vedere scenari futuri.