Magazine by

Le Village - inaugura la prima sede italiana

Da convento storico a centro d'innovazione
27/5/2019
Written by
Share:

DEGW trasforma un ex convento quattrocentesco in uno spazio imprenditoriale, un ecosistema aperto e inclusivo a sostegno dell’innovazione per startup e aziende: Le Village.

Innovazione e storia si incontrano nel progetto di interior design e fit out per l’hub creato da Crédit Agricole.

“L’intervento è stato svolto con delicatezza e profondo rispetto per il contesto storico - spiega Alessandro Adamo, Director di DEGW - abbiamo introdotto elementi di modernità e freschezza in armonia con la nuova identità dell’ex convento.”

Nella quiete del chiostro restaurato di un convento quattrocentesco trovano spazio 2700 metri quadri con 200 postazioni di lavoro per ospitare circa 50 startup. Il progetto Le Village, già presente in Francia con 29 siti attivi, inaugura in Italia la prima struttura. Gli obiettivi sono quelli di facilitare la possibilità di matching tra partner e startup all’interno di questo e altri Village, attraverso cross contamination di competenze e business. Un luogo nuovo, un vero e proprio ecosistema dedicato alla condivisione di esperienze e competenze per favorire lo sviluppo economico locale.

Il progetto di interior design di DEGW si è confrontato con il pregio di un ex convento del Quattrocento vincolato alla Soprintendenza delle Belle Arti di Milano, e con le necessità di creare da queste premesse storiche un ambiente fresco e innovativo, pronto a ospitare realtà giovani e intraprendenti.

Un nuovo modello di gestione degli spazi, delle attività lavorative e del business.

Il progetto si sviluppa su tre piani: spazi conviviali e di condivisione si mescolano agli ambienti deputati al lavoro come stanze chiuse e aree in open space, intorno all’ampia area verde del chiostro centrale arredato con divani e arredi concepiti per il relax e la condivisione.

Lo spazio è caratterizzato da grandi saloni dove è possibile affittare postazioni di lavoro, da sale di piccolo taglio per startup e passaggi per incontri informali. In tutti i piani, gli spazi di collegamento e di passaggio, gli androni, i portici e i loggiati diventano in modo spontaneo, grazie all’allestimento, ambienti per incontri e interazioni formali. L’accesso agli ambienti, così come la prenotazione delle scrivanie nelle zone meeting, è gestito attraverso un’applicazione apposita, serrature smart integrate nei serramenti e QR code su ciascuna postazione di lavoro. Il lavoro di DEGW si è focalizzato sulla distribuzione degli spazi per renderli fruibili e adatti alle esigenze di flessibilità e innovazione delle startup: privacy e concentrazione sono fattori essenziali esattamente come la necessità di incontro e di interazione.


Gli ambienti sono mantenuti semplici, con accenti di colore sui toni del verde. Si è scelto di lasciare protagonista l’antica architettura, così connotata e significativa. I pavimenti in cotto richiamano alla memoria l’antica identità del sito così come gli alti soffitti in legno. Grande attenzione è stata posta al miglioramento del comfort acustico degli spazi, principalmente degli ambienti a volta del piano terra dove si è scelto di giocare con elementi fonoassorbenti in modo decorativo oltre che funzionale attraverso creative composizioni sospese che smorzano l’austerità dell’architettura. I pannelli fonoassorbenti sono utilizzati anche per dividere gli spazi e sulle pareti, contribuendo a comporre giochi cromatici e scenografici.

Sfoglia tutta la gallery dedicata al progetto.

May 27, 2019
Progetti
Written by
Share:
Unione, aggregazione e contaminazione ci fanno crescere ogni giorno in questo magico laboratorio di idee.