Magazine by

La visione sostenibile di Lombardini22

Rinnovata la collaborazione con JobsAcademy
11/3/2021
Written by
Share:

Anche quest’anno prosegue il sodalizio educativo tra Lombardini22 e JobsAcademy, l’istituto che promuove la formazione attraverso corsi di specializzazione in ambito business e tecnologico, due aree strategiche per le aziende.

Per l’occasione abbiamo chiesto a Carmen Spagnoli, LEED AP Building Design & Construction per Lombardini22 e referente delle lezioni all'interno del corso “Edilizia Sostenibile” di JAC, di raccontarci del percorso di formazione e della sua esperienza nell’ambito della sostenibilità integrata alla progettazione.

In che misura il mondo del real estate si sta mobilitando verso un approccio e un’ottica sostenibile? Raccontaci la tua esperienza rispetto a questo tema e all’ambito della certificazione LEED.

Lavorando come consulente per la sostenibilità, sia in fase di progettazione che di costruzione, ho avuto modo di applicare diversi protocolli come LEED, WELL, BREEAM, FITWEL e WIREDSCORE. Quest’ultimo è un protocollo nuovo in Italia che mira al miglioramento dell’infrastruttura tecnologica all’interno degli edifici.

Con il passare del tempo, e in particolare negli ultimi anni, ho notato che l’attenzione verso le tematiche ambientali è aumentata in modo esponenziale. I protocolli ambientali sono in costante evoluzione e le politiche europee focalizzano la nostra attenzione verso l’importanza della sostenibilità in ambito edilizio, come per esempio il Green Deal, che mira a rendere l'Europa il primo continente a impatto zero entro il 2050.

Il consulente ambientale oggi quindi ha assunto un ruolo centrale nel processo edilizio e la nostra business unit L22 Engineering & Sustainability è in costante crescita, essendo il mercato molto attento a questi temi. Grazie alla mia esperienza sul campo, ho constatato che adottare un approccio sostenibile comporta diversi benefici in termini di ritorno sull’investimento per i nostri clienti. Primo fra tutti il miglioramento della qualità dei tenant e degli owner che abitano l’edificio, sempre di maggiore reputazione, ma anche la capacità di attrarre capitali selezionati e di valore.

Di recente ho avuto anche l’opportunità di partecipare a un tavolo tecnico pubblico, organizzato dal Comune di Milano in occasione del Piano Aria Clima, un piano strategico per la riduzione dell’inquinamento atmosferico in risposta all’emergenza climatica. Questo evento denota la volontà da parte delle istituzioni di educare la sensibilità di tutti i cittadini e non solo degli addetti ai lavori, oltre che a dimostrare come la città di Milano accolga una progettazione consapevole e partecipata come mai prima d’ora, confermandosi una metropoli attenta rispetto alla tematica della sostenibilità.

Concentriamoci ora sulla formazione: quali saranno gli argomenti delle lezioni in collaborazione con JobsAcademy?

Il ciclo di incontri all’interno del corso “Edilizia Sostenibile” di JAC ha l’obiettivo di presentare alcuni tra i più importanti protocolli a livello internazionale mettendone in luce le differenze nei contenuti e nelle procedure. Dopo questa prima iniziale panoramica, approfondiremo le principali tematiche del LEED, affrontandone le categorie più significative: Location and Transportation, Sustainable Sites, Water Efficiency, Energy and Atmosphere, Materials and Resources e Indoor Environmental Quality. Insieme ai ragazzi parleremo anche dei criteri più importanti per ottenere la certificazione e in conclusione tratteremo la tematica della scelta dei materiali, dei prodotti e delle vaste implicazioni che comportano sotto diversi punti di vista. Abbiamo pensato anche a due esercitazioni pratiche: la prima, da svolgere in gruppo, verterà sul calcolo dei crediti LEED su un edificio fittizio, la seconda sarà una ricerca sulle politiche green nel mondo del retail, per capire in che modo i brand abbracciano il tema della sostenibilità.

Lombardini22 e la collaborazione con JobsAcademy, febbraio 2020

In passato hai già avuto l’opportunità di lavorare con i giovani: ci racconti la tua esperienza formativa con JAC?

Ho iniziato il mio percorso come formatrice nel 2014, lavorando come assistente presso l’Università Sapienza di Roma, e ho proseguito anche attraverso attività di consulenza ai produttori dei materiali edili. Nel primo caso ho migliorato molto le mie capacità comunicative, mirando a una semplificazione degli aspetti tecnici affinché fossero comprensibili a tutti. Riguardo l’esperienza maturata l’anno scorso con JAC, ho capito che il miglior modo per insegnare è farlo con un approccio interattivo, diretto, basato sul coinvolgimento attivo dello studente.

La formazione funziona quando alla teoria si affianca l’applicazione, ecco perché durante il corso non mancheranno le esercitazioni pratiche: ogni concetto teorico sarà intervallato da esempi pratici e da calcoli applicativi, che permetteranno ai ragazzi di vivere un’esperienza completa di formazione.

Lombardini22 e la collaborazione con JobsAcademy, febbraio 2020

I ragazzi sono sensibili rispetto ai temi che riguardano la sostenibilità? Vedi in loro la volontà di agire per migliorare la condizione ambientale?

I giovani sono sempre più sensibili riguardo il tema ambientale, danno il loro contributo in maniera attiva anche nel quotidiano e si mobilitano per far sentire la propria voce. Grazie ai mezzi di comunicazione e ai social media – l’esempio lampante è quello di Greta Thunberg - i ragazzi oggi hanno un accesso sconfinato a una serie di informazioni rispetto all’importanza che la sostenibilità ha nell’evoluzione del nostro pianeta, e quindi del loro futuro. Se negli anni passati tale tematica era ancora percepita come “nuova”, oggi è parte integrante della vita dei giovani.

Il ruolo della sostenibilità è cresciuto di importanza e oggi è un aspetto a cui non si può rinunciare. In che modo Lombardini22 abbraccia queste tematiche?

Sostenibilità per me è sinonimo di ricerca. La business unit L22 Engineering and Sustainability svolge infatti un’attività di ricerca e sviluppo che tratta diverse tematiche, per citarne alcune: SDGS, bonus, protocolli ambientali, modellazione impiantistica in regime dinamico, implementazione BIM - Protocolli ambientali e implementazioni impiantistiche avanzate.

Tutti i membri del team partecipano attivamente ai gruppi di ricerca e portano il loro contributo per migliorare l’approccio alla sostenibilità e renderlo tecnicamente più efficiente. Soltanto sperimentando nuove soluzioni siamo infatti in grado di rispondere alle diverse esigenze dei nostri clienti sul territorio nazionale, ecco perché il laboratorio di ricerca è così importante, ci consente di essere costantemente aggiornati e fornire uno standard di alto livello.

March 11, 2021
Cultura
Written by
Share:
Unione, aggregazione e contaminazione ci fanno crescere ogni giorno in questo magico laboratorio di idee.