Magazine by

BIM Players

Costruire innovazione
Written by
Share:

L'evento conclusivo del programma culturale di Lombardini22 per il 2018 è dedicato al rapporto tra innovazione digitale e processi di sviluppo, progettazione e costruzione del nostro ambiente artificiale.

Intervengono:

Regina De Albertis– manager Borio Mangiarotti e neoeletto Presidente Giovani ANCE

Davide Albertini Petroni – DG Risanamento e Presidente ULI ITALIA

 
Modera:

Roberto Cereda –partner Lombardini22, director L22 Engineering & Sustainability

I cambiamenti generati dalla tecnologia sono impetuosi, a tratti ingovernabili, e abbiamo già avuto modo di paragonarli a una discesa di rafting: “Stiamo attraversando le rapide, è questo il bello”. Le nostre professioni sono profondamente coinvolte: nuovi strumenti, processi,metodologie progettuali – in particolare il BIM (Building Information Modeling) – ci obbligano a continui aggiornamenti organizzativi e soprattutto a una sempre più stretta integrazione dei ruoli e delle competenze a tutti i livelli della filiera.

Filiera in cui riscontriamo un indiscutibile fermento e crescita, per questo ci piace l’idea di coinvolgere due grandi player del settore per riflettere su quello che ancora c’è da fare su questo fronte: una conversatrice giovane e appassionata come Regina De Albertis, nella duplice veste di costruttore, a capo di Borio Mangiarotti, e neoeletto Presidente Giovani ANCE; e un interlocutore come Davide Albertini Petroni, DG Risanamento e Presidente ULI ITALIA, che ci porterà il punto di vista di chi ha puntato sulla qualità costruttiva e su una forte sensibilità verso dinamiche urbane e sociali.

Insieme ci aiuteranno a cogliere con maggiore chiarezza le implicazioni e i vantaggi di una metodologia che sta ridisegnando gli edifici e la città.

In platea un pubblico selezionato di esperti e operatori del settore è chiamato a intervenire con domande che aggiungano valore alla discussione.

Se sei interessato scrivici a eventi@lombardini22.com

La mission di noi GIOVANI ANCE è di contribuire a creare il futuro dell’edilizia italiana e di farlo in un’ottica nuova, proiettata ai nuovi mercati e alle opportunità che si aprono, alla qualità, alla tecnologia e alla sostenibilità.

(Regina De Albertis)

La digitalizzazione e le nuove tecnologie impongono un processo di acculturamento dell’intera filiera di settore, avviando percorsi innovativi nell’informazione, comunicazione e gestione dei dati. La grande mole di dati utili al governo del processo edilizio non permette più, infatti, una loro gestione come patrimonio del singolo soggetto, ma richiede un processo organizzato e integrato che coinvolga tutti i soggetti della filiera (progettisti, developer e imprese di costruzione). La piattaforma BIM rappresenta il modello di linguaggio comune che permette l’integrazione e il coordinamento dei diversi soggetti che partecipano al processo edilizio, anche coinvolgendo coloro i quali saranno deputati alla gestione futura del fabbricato.

(Davide Albertini Petroni)

 

Profili ospiti:

REGINA DE ALBERTIS, laureata in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Milano, lavora nell’impresa di costruzione e sviluppo immobiliare Borio Mangiarotti Spa, impresa di famiglia fondata nel 1920 e giunta oggi alla quarta generazione di imprenditori. Già vicepresidente dei Giovani Ance con delega all’Edilizia e territorio nel triennio 2015-2018, loscorso 7 novembre è stata nominata Presidente dei Giovani Ance per il prossimo triennio.

DAVIDE ALBERTINI PETRONI, laureato in Ingegneria Civile nel 1988 presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, ricopre dal 2009 la carica di Direttore Generale di Risanamento Spa, società immobiliare quotata con una vasta esperienza nel settore immobiliare italiano ed estero, ed è inoltre Amministratore Delegato delle società controllate. Ha gestito la vendita di un patrimonio immobiliare pari a 3 miliardi di euro nell’ambito della ristrutturazione finanziaria del Gruppo, mentre attualmente gestisce le attività di riqualificazione e sviluppo dell’area di Milano Santa Giulia per un’edificabilità residua di oltre 400.000 mq. Dal 2005 al 2009 è stato Direttore Asset Management Italia di Risanamento Spa. Precedentemente, è stato Real Estate Development Director presso IPI Spa, società immobiliare del Gruppo Fiat (2003-2005) e fino al 2002 ha lavorato presso diverse Società di costruzioni occupandosi della realizzazione di infrastrutture in Italia e in Europa. Da luglio 2018 è Presidente di ULI (Urban Land Institute) Italia,associazione indipendente no profit con la missione di fornire un modello per l’uso responsabile dei territori a sostegno delle comunità.

November 26, 2018
Cosa sta Succedendo?
Written by
Share:
Dobbiamo progettare in modo innovativo, per poterci voltare e vedere scenari futuri.